Lyric and Video Buonanotte fratello of Francesco De Gregori - Album: Alice non lo sa (1973)

  • FRANCESCO DE GREGORI
  •  

    Francesco De Gregori (born April 4, 1951) is a renowned Italian singer-songwriter and maker of organic olive oil called [...]
  • News from the music world
  • #ioleggoperché
    IL 23 aprile 2015 è la Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore. #ioleggoperché è l'iniziativa dell'Associazione Italiana Editori (AIE) che ha deciso di coinvolgere tutta l'Italia con eventi nelle piazze, sui treni, nelle scuole, nelle università e naturalmente nelle biblioteche del Bel Paese.[..]
  • Umbria jazz 2015
    Il primo weekend di UMBRIA JAZZ 15 sarà dedicato alla musica italiana: si parte il 10 luglio con il concerto di Paolo Conte. Scopri tutto il programma.[..]
  • The Same
    The same è una band di Milano che ha iniziato la propria attività musicale a metà del 2012. Con un ep demo formato da quattro tracce inciso nei primi mesi, partecipa a diversi concorsi che gli permettono di suonare su palchi importanti del nord Italia.[..]
  • Lyric Buonanotte fratello of Francesco De Gregori

    Share to Facebook Share to Twitter

Buonanotte fratello

Ho visto torri alte e un Paradiso,
crescere sopra isole deserte,
dov'eri tu quando parlavo tanto,
ed ero solo come è una bestemmia.
Torre d'avorio e pena nella notte,
cristallizzata nella tua agonia.
Dov'eri tu vestito da scolaro,
quando dormivo senza avere sonno,
dov'eri tu col tuo sorriso onesto,
dov'eri tu col tuo vestito hippy
e il tuo ospedale per amori infranti,
chiusi dentro un cassetto insieme al vino,
dov'eri tu col tuo buonumore.
Tu mi stavi ammazzando,
tu mi stavi ammazzando con amore.
E io dormivo dove era più freddo,
dentro il mio pozzo ormai senza pudore,
con il mio cuore stranamente nuovo
e mi dicevo adesso si che sto crescendo,
invece era soltanto una stazione,
certezza necessaria e sufficiente,
utile tutt'al più per affogare,
per liberarsi di un vestito stretto
ed indossarne uno un pò più largo.
Dov'eri tu che mi dicevi sempre,
"Guarda che bello, come siamo pazzi".
Dov'eri tu quando restavo zitto
ed ero ingenuo come era una bestemmia,
dov'eri tu con la pace nel cuore.
Tu mi stavi ammazzando,
tu mi stavi ammazzando con amore.
E adesso guarda ho rotto il mio orologio
e ho costruito la mia stanza a specchi
e cullo il mio suicidio come un bimbo
che aspetta il giorno che verrà Natale
e non invidio la tua casa bianca,
dove resisterai fino a cent'anni,
per finire su un letto di granito,
con il conforto della tua coscienza,
la mani nette e il cuore di cristallo
e i cani abbaieranno a mezzavoce.
Io forse allora non sarò più niente,
solo una X nel ciclo dell'azoto,
se c'è un inferno mi potrà ascoltare.
Buonanotte fratello,
buonanotte fratello con amore.
  • Actions
  • Comment this song
  • *

The lyrics published in this
website is provided by SingRing.
Click here for more information
on copyright.

©2007-2015 - www.eremon.it - testi musicali - canzoni - video - lyrics